Ciao! Trovi La mia Presentazione alla pagina MI PRESENTO! https://lacascinadellanima.it/lisa-cambruzzi/

La libertà è nella nostra anima… riflessioni post lockdown

La libertà è innanzitutto una condizione mentale, la libertà è nella nostra anima,

Eccoci qui, finalmente possiamo girare senza dover compilare l’orrenda autocertificazione. Ritornare piano piano alla libertà di movimento a cui eravamo abituati ha un bel gusto… Dopo il periodo rinchiusi in casa, sai che nulla è scontato. Anche se la reclusione per il covid-19 io l’ho accolta come una benedizione e, ferma nella mia bella casa non mi sono mai annoiata. Infatti, sono convinta, che sia stata una grande occasione per tutti per confrontarsi con i propri limiti. E lo dico comunque sempre nel profondo rispetto della sofferenza che hanno avuto alcune famiglie. La vita offre sempre grandi opportunità e questo periodo è stato più potente di mille meditazioni e  esercizi spirituali.

Le tematiche che ho dovuto affrontare io sono state decisamente leggere, e nel mio caso questo è il frutto del lavoro che ho dovuto fare  per sopravvivere negli ultimi anni… Questa volta per me la crescita è stata dover gestire il lavoro in smart working, Alice con la scuola a casa, le paure  e le intemperanze per la situazione da parte della famiglia e, soprattutto il mio incubo…dover fare da mangiare 2 volte al giorno!!! 🤣🤣

Continua a leggere

La vera libertà

la mano è la mia!

Libertà di pensiero

Essere liberi nel pensiero è la vera libertà.  Questo è fondamentale per la nostra salute ma, è bene che lo sottolinei, non siamo certo liberi di esprimerci come vogliamo. In primis per non urtare la sensibilità delle persone che ci ascoltano.  E tanto meno siamo liberi di fare come vogliamo perché viviamo in un sistema che, a torto o a ragione, non ce lo permette.  Ma la libertà di sentire come vogliamo e di interpretare quanto ci accade secondo la nostra ragione del cuore, quella si ce l’abbiamo. Credetemi, se impariamo a lamentarci meno di quello che ci manca e capire di più in che contesto ci muoviamo, ci sentiremo molto di più liberi e con i piedi per terra.

Continua a leggere

La via più veloce.. seconda parte. Quale è il messaggio?

Discesa da san giorgio, forse non era la strada migliore!

Nel precedete articolo “la via più veloce non è la più breve”  stavamo parlando di come capire quando la vita ci dice “Fermati … stai sbagliando strada!”

Cito per riprende il filo.. “   alcuni ostacoli che ci sono posti davanti sono opportunità per imparare, altri invece sono segnali che non si deve procedere per quella via, altri ancora sono indicazioni che l’obiettivo è proprio sbagliato

Continua a leggere

La via più veloce non è la più breve!

Alice alla fattoria Mafalda

Siamo abituati a pensare che la via più veloce per arrivare da un punto a un altro sia quella dritta.
Porsi l’obiettivo, pianificare, attrezzarsi e partire! E talvolta fila tutto liscio ed arriviamo al traguardo velocemente, altre volte invece per strada ci accorgiamo che non siamo attrezzati, che avevamo sottovalutato alcune difficoltà, che le persone che ci affiancano non sono quelle giuste per questa avventura o che accadono degli imprevisti incredibili… Perché?

Continua a leggere

Ci sono giorni fantastici e giorni insomma…i bioritmi

Ci sono dei giorni in cui tutto va alla grande, riesco a risolvere una serie questioni in sospeso e altri che proprio no.. Qualche giorno mi è anche capitato pensare che sarebbe stato più produttivo starmene a casa invece che lavorare. Credo sia esperienza comune no? Capita anche a voi?

Continua a leggere

L’arca di Noè in casa

Tommy, il gattino fantastico

Qui anche se gli altri abitanti umani non sono in casa si è sempre in ottima compagnia.

Abbiamo Tommy il gattino fantastico, come lo chiamava mia figlia quando era piccola. Un gatto che corre su due zampe, ma che va velocissimo. Miagola imitando la voce umana, sembra veramente parli!  La mia piccola e Tommy, sono cresciuti insieme e sono tenerissimi quando si fanno le coccole…

Tommy è veramente un gattino fantastico e ci ha insegnato molte lezioni, forse la più importante è imparare a considerare gli esseri diversamente abili per la loro essenza , non per i loro limiti. Lui sicuramente merita un articolo a parte Continua a leggere